libertas cerreto

Futsal, la Libertas Cerreto vola: travolto il Cus Caserta

CERRETO SANNITA – La Libertas Cerreto torna a vincere con un perentorio 6 – 2 sul Cus Caserta.

pa_banner

Dopo i due pareggi contro il Marcianise e il Frasso la Libertas Cerreto torna a conquistare i tre punti; lo fa in una gara decisiva in ottica promozione, contro una rivale diretta come il Cus Caserta.

Per effetto di questa vittoria i cerretesi si portano a nove punti di vantaggio sul Partizan Matese, attualmente terzo in classifica. Tra due settimane, in quel di Castello Matese, ci sarà lo scontro diretto tra le due formazioni. Si tratterà del match più importante delle stagione per entrambi le compagini. Ad ogni modo, a conti fatti, se la Libertas dovesse vincere le prossime tre partite, sarebbe matematicamente promossa in serie C2.

Per quanto concerne il match di ieri la Libertas Cerreto ha sfoderato una prestazione da incorniciare. Una sola squadra in campo, con i calcettisti sanniti animati da una voglia di vincere tracimante. In effetti, dopo neanche 10 minuti di gioco, il risultato era già di 4 – 0 per i padroni di casa. Dieci minuti che sono serviti a mettere il risultato in cassaforte e concedersi i restanti 50 minuti di pura accademia.

Nunziante in versione super, tripletta, e poi Lavorgna  – al termine di un’azione magistrale – portano il risultato sul 4 a 0. Ancora Nunziante e poi Mazzarelli spingono la Libertas sul 6 – 0. Negli ultimi minuti, complice anche un fisiologico rilassamento dei padroni di casa, il Cus Caserta mette a segno due reti.

Tripudio tra la torcida rossoblù, un pubblico al solito numerosissimo  – una rarità per la serie D di calcio a 5 – che ha dimostrato ancora una volta un attaccamento incredibile alla Libertas.

Nelle parole del presidente Franco tutta la soddisfazione dei cerretesi: “Giocare davanti al nostro pubblico è ogni volta un’emozione incredibile. Oggi (ieri n.d.r.) la spinta dei tifosi ci ha fatto letteralmente volare. I ragazzi sono stati entusiasmanti, a tratti abbiamo espresso un gioco davvero di categoria superiore. Ora testa alla partita con il Castelvenere e poi massima concentrazione per la trasferta contro il Partizan. Ci giochiamo tutto in pochi giorni. I ragazzi stanno bene e noi ci crediamo”.