L'area industriale di Calaggio

Aree di crisi non complessa, dalla Regione 15 milioni per i territori esclusi

NAPOLI – Aree di crisi non complessa, la Regione Campania cerca di andare incontro a quelle escluse nello scorso novembre (leggi qui).

pa_banner

E’ stato infatti pubblicato sul Burc il  decreto dirigenziale che approva l’avviso per la selezione dei programmi di investimento finalizzati al rilancio dei territori esclusi dalle aree di crisi non complessa, con uno stanziamento di risorse pari a 15 milioni di euro a valere sul POC 2014/2020.

La pubblicazione dell’avviso precede  di un giorno la data del 04/04/2017, fissata da Invitalia per la presentazione delle domande di agevolazione da parte delle imprese localizzate nelle “aree di crisi non complessa” individuate per la Regione Campania.

Localizzazione degli interventi

L’avviso è rivolto alle imprese localizzate nei Comuni  ricompresi  negli allegati A e B del D.D. 114/2017, e precisamente:

1.      Allegato A – Comuni  appartenenti ai  Sistemi Locali di Lavoro di S. Marco dei Cavoti, Oliveto Citra, Sala Consilina, Sessa Aurunca, Vallata, Telese Terme, Eboli e Piedimonte Matese, e  i Comuni esclusi di Napoli, Nola e Torre del Greco.

2.      Allegato B – Comuni ricadenti in Padula, San Bartolomeo in Galdo, Agropoli, Morcone, Mondragone, Roccadaspide, Colle Sannita, Sapri e Vallo della Lucania.

PROCEDURE

A seguito della pubblicazione dell’avviso, l’ Assessorato alle Attività Produttive guidato da Amedeo Lepore, ricorda che dal 12/06/2017, le imprese interessate possono presentare i propri programmi di investimento alla Regione Campania per gli interventi finalizzati al rilancio dei territori esclusi dalle aree di crisi non complessa.