mde

Avellino basket, il fenomeno Ragland doma Cantù: la Sidigas torna a vincere al DelMauro

AVELLINO – La Sidigas Avellino ritrova la vittoria dopo le due sconfitte esterne di Brindisi e Venezia. Al DelMauro, contro la Mia Cantù di coach Carlo Recalcati, i biancoverdi si impongono con il punteggio 92-86.

pa_banner

A trascinare gli irpini al successo è un’incredibile prova dai 6,75 di Joe Ragland (33 punti con un notevole 9 su 11 da 3), oltre ad un ottima partita disputata da David Logan (che chiude il suo match con ben 22 punti messi a referto).

A Cantù non bastano invece i 24 punti di Zabian Dowdell ed il grande atletismo di JaJuan Johnson (autore di 17 punti) per portare a casa la sfida. In tribuna presente anche l’Mvp del campionato scorso James Nunnally che, in un match con protagonisti tanti ex, ne ha approfittato per salutare i suoi vecchi compagni e tifosi del team irpino.

Avvio devastante dei biancoverdi che piazzano subito un pesante parziale di 7-0 firmato dalla coppia Ragland-Leunen, illustri ex di giornata. Cantù risponde con la tripla di Cournooh, ma la Sidigas, complice un’ottima circolazione di palla, appare nettamente più in partita rispetto ai brianzoli (14-3 al 5′). La Mia prova a reggere l’urto, ma la Scandone, grazie alle giocate da fenomeni di Ragland e Logan, chiude sul +16 il primo quarto (29-13).

Gli irpini entrano molli nella seconda frazione di gioco ed il team di Recalcati ne approfitta per piazzare un importante contro parziale di 7 a 0 che consente agli ospiti di riaffacciarsi nel match (29-20 al 12′). La partita, d’ora in poi, sale decisamente di ritmo, con Cantù che appare sul parquet nettamente più aggressiva rispetto ai primi 10′: Dowdell e Darden trascinano gli ospiti fino al -5, ma la tripla di Logan ricaccia indietro i lombardi (38-30 al 18′). Il tiro da distanza siderale di Parrillo ridona ossigeno agli ospiti che riescono a chiudere sul -3 la seconda frazione di gioco: si torna negli spogliatoi con la Sidigas avanti 41-38 sulla Mia.

Al rientro sul parquet i liberi di Johnson e la tripla di Dowdell (15 punti) favoriscono perfino il sorpasso dei brianzoli, ma le bombe di Ragland (22 punti) e Logan riportano a +5 Avellino (57-51 al 27′). Il numero 1 biancoverde è scatenato (la sua prestazione dai 6,75 rasenta la perfezione) e continua a trascinare gli irpini in avanti nel punteggio: terza frazione che si chiude sul +7 Sidigas (65-58).

Tanti errori (soprattutto ai rimbalzi) per i biancoverdi ad inizio ultimo quarto che si affidano, ancora una volta, a Logan ed al solito, straordinario, Joe Ragland per frenare i sogni di rimonta dei canturini: sono proprio infatti le giocate del playmaker di West Springfield e la tripla di Leunen a scrivere la parola fine sulla sfida, che si chiude sul 92-86 per la Scandone.

Sidigas, che con questa vittoria e la contemporanea sconfitta di Venezia contro la capolista Milano, blinda virtualmente il terzo posto e conserva ancora delle speranze, seppur minime, di approdo in seconda posizione al termine di questa regular season.

TABELLINO: SIDIGAS AVELLINO – MIA-RED OCTOBER CANTÙ 92-86
Parziali: 29-13, 12-25, 24-20, 27-28
Avellino: Zerini 6, Ragland 33, Green 2, Logan 22, Esposito ne, Leunen 10, Cusin 4, Severini, Randolph, Obasohan, Thomas 13, Parlato ne.
Cantù: Acker 7, Ballabio 2, Cournooh 11, Baparapè, Parrillo 6, Pilepic 5, Calathes, Callahan 3, Darden 6, Dowdell 24, Quaglia 5, Johnson 17.