sfondo-calcioscommesse

Calcioscommesse, -3 punti all’Avellino: prosciolti Taccone e Castaldo, 5 anni a Millesi, 18 mesi a Izzo

AVELLINO – Il verdetto del Tribunale Federale Nazionale è arrivato stamane.

pa_banner

L’Avellino paga la responsabilità oggettiva nei confronti della condotta di Francesco Millesi, coinvolto nella vicenda del Calcioscommesse e allora tesserato dei biancoverdi. Tre punti di penalizzazione ai Lupi, che in classifica scendono da 44 a 41, scivolano di una sola posizione e mantngono 4 punti sulla zona Playout. Tutto sommato un esito positivo, tutt’altro che scontato, considerata la richiesta da parte dei procuratori federali in sede di dibattimento: 7 punti di penalizzazione (4 per la gara vinta contro la Reggina e 3 per quella persa a Modena) e 140 mila euro di ammenda.

Vengono assolti Walter Taccone, Luigi Castaldo, Mariano Arini (ora alla Spal), Raffaele Biancolino e Fabio Pisacane (ora al Cagliari). La pena più alta la pagano Millesi e Luca Pini, squalificati entrambi per cinque anni. Un anno e mezzo invece per Armando Izzo, oggi al Genoa, che nei giorni scorsi aveva ribadito la propria estraneità totale ai fatti e che inoltrerà per questo immediato ricorso.