Carlo Gesualdo (2)

Gesualdo sbarca a Milano: al Castello Sforzesco presentazione degli strumenti del Principe dei Musici

di Francesco Aufiero

pa_banner

GESUALDO – Domani, giovedì 13 aprile, Gesualdo sbarcherà a Milano.

Presso il Castello Sforzesco, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli strumenti musicali realizzati dai costruttori Augusto Bonza e Antonio Dattis per conto del Comune di Gesualdo. Le opere sono state costruite nell’ambito di un progetto di riproduzione degli strumenti appartenuti a Carlo Gesualdo, denominato “Restauro del Castello di Gesualdo con destinazione a Centro Europeo di Cultura Musicale”. Un’idea che si pone l’ambizione di porsi come vero e proprio riferimento culturale per la musica italiana del Rinascimento.

Il coordinatore scientifico dell’iniziativa è Luigi Sisto, Professore di Storia degli Strumenti Musicali presso il Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli. Una delle due opere è una copia della chitarra barocca Mango Longo del Museo degli strumenti musicali del Castello Sforzesco, mentre l’altra è una ricostruzione del clavicembalo cromatico appartenuto a Carlo Gesualdo.

Una veduta del Castello Sforzesco di Milano
Una veduta del Castello Sforzesco di Milano

Rimarranno in esposizione a Milano fino al 20 giugno per poi essere trasferite nella loro sede definitiva del Castello di Gesualdo, dove sarà allestita una esposizione permanente insieme a un esemplare di arciliuto, di un organo portativo e di chitarre.

Alla conferenza stampa prenderanno parte l’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno, il direttore Soprintendenza Castello, Museo Archeologici e Musei Storici, dott. Claudio Salsi, il sindaco di Gesualdo, Domenico Forgione, il coordinatore scientifico prof. Luigi Sisto.