Vittorio Russo padre di Marta

VENT’ANNI SENZA MARTA | Il padre Donato: Portiamo avanti la sua volontà di donare gli organi

ROMA – “Noi cerchiamo di portare avanti il messaggio di Marta, che è il messaggio della donazione di organi”.

Fiera Di Calitri prova

Donato Russo, originario di Lacedonia e papà di Marta Russo, della quale ricorre oggi il ventesimo anniversario dell’assassinio, ha parlato a Sky Tg24 a margine delle commemorazioni. “Già a 15 anni, Marta aveva scritto sul proprio diario ‘come potrò essere utile agli altri?’, e aveva già espresso la volontà di donare gli organi”.

“Voleva intraprendere la carriera da magistrato – ha proseguito Donato Russo -, si interessava dei bambini e degli anziani. Ma purtroppo il suo futuro è stato brutalmente interrotto ed è stata interrotta la nostra vita: è da vent’anni che viviamo nel dolore. Cerchiamo di impietosirci verso chi commette i reati, ma troppo spesso i familiari delle vittime sono completamente abbandonati”.

  • Michele Bortone

    RICORDIAMO DELLA NOSTRA CONCITTADINA, MARTA RUSSO… IL PREMIO INTERNAZIONALE FRANCESCO DE SANCTIS, HA DATO UNA TARGA D’ARGENTO PER RICORDARLA.