Ariano International Campidoglio

Ariano International Film Festival, presentata in Campidoglio la V edizione: ecco tutte le novità

ARIANO IRPINO – E’ stato il Campidoglio la sede della conferenza stampa della 5a edizione dell’Ariano International Film Festival.

pa_banner

La manifestazione si svolgerà tra Ariano Irpino, Savignano Irpino e Flumeri dal 29 luglio al 5 agosto.

In particolare è stata svelata la giuria, che quest’anno sarà presieduta dall’attore Franco Oppini. Insieme a lui ci saranno: Ada Alberti (astrologa e attrice), Nino Celeste e Roberto Girometti (direttori di fotografia), Luigi Parisi (regista), Adriano Amidei Migliano (giornalista e direttore di Coming Soon), Angelo Bassi (produttore e distributore), Lucia Di Spirito (giornalista), Franco Mariotti (giornalista e regista), Alessandro Perrella (regista e direttore di doppiaggio) e Leonardo Cecchi (attore, protagonista della serie tv Disney “Alex & Co”).

A fare gli onori di casa nel corso della presentazione è stato l’onorevole Palumbo e numerosi sono stati gli interventi che si sono susseguiti: da quello di Yana Jakovleva, direttrice dell’Istituto di Cultura Bulgara, che ha raccontato della calorosa accoglienza ricevuta nella passata edizione, a quelli del fotografo Angelo Turetta (presidente di giuria del concorso fotografia) e di Lucia Migliaccio (presidente dell’associazione Prima).

Presente anche Fabio Della Marra Scarpone, sindaco di Savignano Irpino, Comune che il 29 luglio ospiterà il concorso Cosplay.

Ognuno ha sottolineato quanto il Festival sia cresciuto negli anni: a dimostrarlo sono anche le numerosissime opere pervenute da varie parti del mondo (oltre 1000) tra cortometraggi, lungometraggi, documentari, animazione, serie web e corti scuola. Tutte, tra l’altro, sono di qualità piuttosto alta e sarà un’impresa ardua per i giurati scegliere le migliori. Le sezioni in gara sono sei, a tema libero: lungometraggi, documentari, cortometraggi, animazione, serie web e cortometraggi scuola e da quest’anno la sezione speciale denominata “AIFF GREEN”. Quest’ultima, come si può intuire dal titolo, sarà dedicata alle tematiche ambientali e il miglior documentario verrà premiato dall’imprenditore Antonio Lo Conte, che sin dal primo anno sostiene la manifestazione.

Il logo di Ariano International FIlm Festival
Il logo di Ariano International FIlm Festival

E all’ambiente è dedicata anche l’immagine di questa 5a edizione, creata da Ludovico Mascia, che rappresenta una mano aperta con sopra disegnata una foglia. Sul fronte green sono previsti vari incontri, che arricchiranno il programma del festival. “Ricordiamo che Ariano International Film Festival – si legge in una nota – è una rassegna cinematografica internazionale che si occupa di promuovere la cultura cinematografica italiana ed estera, nella sua multiforme accezione artistica ed espressiva. In soli quattro anni di vita ha fatto registrare numeri importanti, diventando una vetrina prestigiosa e un punto di riferimento per il cinema contemporaneo.

Nella sua breve storia il Festival ha avuto in concorso opere provenienti da 40 paesi e ha avuto il patrocinio di numerose ambasciate come quelle di Spagna, Brasile, Bulgaria, Belgio, Paesi Bassi ed Estonia. Tra i personaggi che hanno partecipato: Ettore Bassi, Emanuela Tittocchia, Giorgio Pasotti, Sergio Assisi, Remo Girone,Enrico Montesano, Enrico Lo Verso, Tomas Arana, Martine Brochard e Prashant Shah (produttore fondatore della BHP- Bollywood).

L’internazionalità di AIFF viene confermata dal fatto che, dopo la presentazione nella capitale italiana del cinema (Roma), tornerà al Festival di Cannes che festeggia quest’anno i suoi primi 70 anni”.