Consiglio comunale 7.7.16

Lacedonia, lettere anonime alla minoranza. Di Conza: Solidarietà per episodio deplorevole

LACEDONIA – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a firma del sindaco di lacedonia, Antonio Di Conza.

Fiera Di Calitri prova

“Lo scorso 20 aprile si sono rinvenute sui banchi del consiglio comunale, in corrispondenza dei posti occupati dai tre consiglieri di minoranza, tre lettere anonime di eguale contenuto. Io stesso mi sono premurato di chiamare subito i carabinieri, raccontando quanto accaduto e consegnando le lettere. A riguardo, dopo l’iniziale riserbo sulla questione, anche per facilitare le opportune e/o eventuali indagini da parte dei carabinieri, avendone poi dato comunicazione nell’ultimo consiglio comunale, ritengo che ora sia giunto il momento di fare alcune considerazioni sulla vicenda.

Esprimo il mio più totale disappunto e la mia più ferma condanna a seguito di questo spiacevole e deplorevole episodio. Il contenuto della lettera non merita nemmeno di essere analizzato in quanto l’autore ha preferito non manifestare la propria identità. Nell’auspicio che si tratti di un evento episodico mi auguro che ciò non accada più. Cercheremo di essere più attenti nel controllare le entrate e le uscite nella sede comunale e ci auguriamo che, da oggi, chi vuole dire qualcosa abbia il coraggio di farlo apertamente, manifestando la propria identità e accettando un sano e leale confronto. Seppur a mio parere la lettura della lettera si presta a più interpretazioni, in quanto il contenuto è vago e allusivo, esprimo la mia solidarietà ai consiglieri di minoranza, rendendomi disponibile sin da ora ad affrontare la questione nel prossimo consiglio comunale”.