mde

Avellino basket, Sidigas a Reggio per chiudere la serie: è il giorno di gara 3

REGGIO EMILIA – Sidigas Avellino impegnata questa sera, al PalaBigi di Reggio Emilia, in gara 3 dei quarti di finale di playoff scudetto. Palla a due alle 20:45.

pa_banner

Dopo le due splendide vittorie dei biancoverdi fra le mura amiche del PalaDelMauro, la serie si trasferisce ora a Reggio, con gli irpini che avranno questa sera il primo dei tre matchpoint per chiudere la sfida.

La Scandone, quasi sicuramente, recupererà Joe Ragland, di rientro dagli Stati Uniti dopo il funerale del fratello Shawn: non è però certo che il playmaker di West Springfield venga già utilizzato per la partita di questa sera. Sacripanti potrebbe invece decidere di far esordire in questi playoff Shawn Jones, consentendo a Fesenko di rifiatare dopo le due esaltanti prove, nelle prime due gare della serie, del lungo ucraino.

La Grissin Bon, ad un passo dal baratro che segnerebbe la fine di questa stagione per gli uomini di coach Menetti, spera di trarre la massima energia dalla spinta del PalaBigi, un parquet che soprattutto l’anno scorso aveva rappresentato un vero e proprio fortino per il team biancorosso. Avellino, che già una volta in questa stagione è riuscita ad espugnare il fortino reggiano, proverà a ripetere l’impresa che consentirebbe a Green e compagni, per il secondo anno consecutivo, di raggiungere la semifinale scudetto.

Un risultato che se confermato legittimerebbe ulteriormente lo splendido lavoro svolto dal duo Sacripanti-Alberani e dallo staff della società irpina, che negli ultimi due anni, è riuscita a raggiungere l’élite del basket italiano, confermandosi come una delle società più solide del panorama cestistico nostrano.

La Sidigas, per centrare l’impresa al PalaBigi, sarà accompagnata da ben 200 tifosi biancoverdi che giungeranno in Emilia Romagna approfittando dell’ampliamento del settore ospiti del palazzetto reggiano (che tante polemiche causò l’anno scorso nella serie di semifinale scudetto, in cui vennero concessi soli 50 biglietti per i supporters irpini).

A scaldare la vigilia del match ci ha pensato Pietro Aradori, di sicuro fra i migliori in canotta biancorossa nelle due sfide del PalaDelMauro: “La partita l’abbiamo persa negli ultimi minuti – sottolinea il nazionale italiano – a causa di fischiate davvero molto dubbie da parte degli arbitri più che per errori nostri”.