La Avellino-Rocchetta nei pressi di Rocchetta S.A.

Avellino-Rocchetta, si riparte: da agosto la ferrovia diventa turistica fino a Lioni

RED. – Sarà la fine di agosto il periodo in cui verrà ufficialmente e definitivamente riattivata – per fini turistici – la Avellino-Rocchetta Sant’Antonio.

Fiera Di Calitri prova

La tratta ferroviaria, sospesa nel 2010, riaprirà nel tratto che va dalla stazione pugliese a Lioni (e viceversa, ovviamente). C’è anche la ferrovia ofantina, infatti, nel novero dei servizi
di mobilità turistica estiva finanziati per un totale di 6 milioni di emezzo di euro, dalla Giunta regionale e presentati stamane a Palazzo Santa Lucia.

Esulta dalla propria pagina Fb Roberta Santaniello: “Riparte ad agosto il treno storico Avellino Rocchetta . Da agosto nuovi viaggi di un treno che percorre i nostri luoghi la nostra Irpinia”. Anche Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio regionale, accoglie con grande favore la decisione: “La tratta – afferma in un comunicato – costituirà un’opportunità per i territori dell’Alta Irpinia consentendo l’afflusso di turisti e visitatori diretti allo Sponz Fest
e all’oasi WWF di Conza. La Lioni-Rocchetta figura tra i servizi di trasporto programmati a sostegno dei grandi attrattori turistici e religiosi regionali come la Reggia di Caserta, Pompei e Pietrelcina”.

“A margine della presentazione – prosegue la D’Amelio – ho avuto un colloquio con
Luigi Cantamessa di Fondazione Fs e il direttore del Museo di Pietrarsa con i
quali ho concordato una due-giorni di studi, da tenersi anche a Lioni in Alta
Irpinia. Sull’utilità dell’evento, in relazione alla definizione del vincolo
storico sulla tratta, mi sono confrontata nei giorni scorsi con il Mibact e
l’università Federico II di Napoli. L’idea è di collocarlo tra le iniziative
per il bicentenario di Francesco De Sanctis”.