Giuseppe Di Cerbo

Amorosi, aggredito il vicesindaco Gaudio. Di Cerbo: Episodio assurdo

AMOROSI – “C’è un tempo in cui è possibile considerarsi avversari, in politica così come nella vita, un tempo in cui lo scontro e il dibattito possono apparire anche forti e aspri naturalmente nei limiti della pacifica convivenza civile. C’è un tempo per confrontarsi, discutere, provando a mediare tra le possibili soluzioni e magari ritornare subito dopo sulle proprie posizioni. È questa la politica nei piccoli comuni ed è questa la realtà anche ad Amorosi”.

pa_banner

Inizia in questo modo una dichiarazione del sindaco di Amorosi, Giuseppe Di Cerbo -pubblicata sul profilo facebook ufficiale del comune -, nella quale si stigmatizza ciò che è capitato stamane al vice sindaco Gianpiero Gaudio.

“Quanto accaduto questa mattina – continua il sindaco – ha dell’assurdo e trova la nostra più ferma condanna. Il vice sindaco Gianpiero Gaudio è stato vittima di una vera e propria aggressione fisica e verbale da parte di un concittadino amorosino, già noto per episodi del tutto simili avvenuti nel recente passato.

C’erano già state delle avvisaglie prontamente segnalate alle forze dell’ordine, questa mattina si è superato il limite. Gianpiero è stato condotto al pronto soccorso per le cure mediche, riportando fortunatamente lievi conseguenze. Naturalmente il tutto è stato denunciato presso i carabinieri della locale stazione.

A lui tutta la mia solidarietà – conclude Di Cerbo –  la solidarietà dell’amministrazione comunale e spero e credo di tutto il consiglio comunale così come della nostra comunità che sappiamo saprà prendere le distanze da atteggiamenti e comportamenti che nulla hanno a che farecon la nostra storia e la nostra tradizione”.