benevento calcio

Benevento, Ceravolo le prova tutte per Carpi. “Vigorito”, capienza aumentata

BENEVENTO – Concentrazione massima per il Benevento di Marco Baroni, in vista della gara d’andata della finale Playoff di Serie B.

pa_banner

I giallorossi saranno di scena domenica sera a Carpi: la Lega di B ha risposto picche alla richiesta del sindaco Mastella (leggi qui) di spostare la gara a Modena: “Lo stadio ‘Braglia’ di Modena – fa sapere il presidente Bedin in risposta al primo cittadino sannita -, seppur dal punto di vista infrastrutturale detiene una ben maggiore capienza, dal punto di vista della manutenzione, soprattutto per quanto riguarda lo stato del terreno di gioco (caratteristica tanto importante sul lato tecnico quanto la capienza sul lato organizzativo), presenta lacune non sanabili in soli 3-4 giorni (terreno non manutentato da settimane, oggetto dell’organizzazione di manifestazioni cittadine, con manto erboso ritenuto dagli agronomi non idoneo nemmeno per la disputa, in questi stessi giorni, delle fasi finali del Campionato Primavera, che si giocheranno infatti in altra sede: Sassuolo, Reggio Emilia e Parma)”.

I calciatori del benevento esultano sotto il settore ospiti a Perugia
I calciatori del benevento esultano sotto il settore ospiti a Perugia

Insomma, si gioca al “Cabassi” di Carpi. Impianto più piccolo e, ovviamente, minor numero di biglietti a disposizione della tifoseria ospite: solo 689, a fronte di una richiesta spaventosamente aumentata dopo l’impresa di Perugia, dove i beneventani al seguito furono più del doppio, circa 1600. Situazione differente per il ritorno, chesi disputerà allo Stadio “Ciro Vigorito”. L’impianto sarà con ogni probabilità un vero e proprio catino ribollente di passione: il Comune e la società sono infatti al lavoro per ampliare la capienza da 14mila a 18mila posti.

Al lavoro, naturalmente, anche la squadra: Ciciretti, che lamenta da tempo una caviglia gonfia, dovrebbe essere finalmente recuperato, anche se Baroni potrebbe puntare ancora sull’undici che tanto bene ha fatto nelle ultime gare. Unica casella vuota quella del centravanti: Puscas, autore della rete di Perugia, è squalificato, mentre Ceravolo è infortunato: “Sto facendo di tutto per esserci”, ha confidato agli amici il bomber giallorosso.