Emanuele Fiano

Vesuvio in fiamme, ergastolani in fuga e sfascisti su Marte

Eppure ero certo, certissimo che dopo l’evasione del signor Johnny lo Zingaro e quella dell’esimio omicida tunisino, il buon Emanuele Fiano avrebbe avanzato una proposta di legge per eliminare quei paradossi che solo in Italia sappiamo generare, roba tipo permessi-premio per detenuti modello, semilibertà addirittura per gli ergastolani (ma uno è ergastolano sì o no?)!

pa_banner

Eppure ero certo, certissimo che dopo il Vesuvio in fiamme (non da dentro, da fuori), dopo mezza Sicilia in cenere e dopo la calata degli Unni con l’accendino, il gatto e la benzina, il buon Emanuele Fiano avrebbe avanzato una proposta di legge per inasprire pesantemente le pene contro l’infame figura del piromane.

Invece per Emanuele Fiano, renzianissimo deputato di origine ebrea, il pericolo più grave e imminente è che qualcuno possa fare il saluto romano, possa tenere in casa un busto del Duce o possa andare a fare un giro a Predappio.

Visto che il comportamento è proprio da “sfascisti su Marte”, perché non chiedere a un povero felino infuocato di farsi una corsetta dentro Monte Giano?

Monte Giano con la scritta "DVX" formata da migliaia di pini
Monte Giano con la scritta “DVX” formata da 20mila alberi  di pino

Siamo sicuri che lo sfascista rimboscherebbe così.

Ecco come potrebbe essere trasformato Monte Giano
Ecco come potrebbe essere trasformato Monte Giano
Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.