Valcar Pmb

Claudia Cretti continua a lottare: coma farmacologico, condizioni stabili ma critiche. Le compagne corrono per lei

BENEVENTO – Continua a lottare Claudia Cretti, la ciclista 21enne vittima ieri, a Fragneto Monforte, di una caduta rovinosa durante la tappa Isernia-Baronissi del Giro d’Italia Rosa.

pa_banner

I medici del Rummo di Benevento, dove è ricoverata presso il reparto di Neurorianimazione, hanno diramato nella giornata di oggi un bollettino medico circa le condizioni dell’atleta bergamasca del Team Valcar-Pbm. Il primo intervento di craniotomia decompressiva è iniziato ieri alle 18.30, un secondo si è protratto fino all‘1.15 di notte.

“Nell’incidente la signorina Cretti ha subito, tra l’altro, un trauma cranico grave le cui lesioni (contusioni multiple ed ematomi) si sono manifestate, ai controlli TAC seriali immediatamente eseguiti dall’evento, rapidamente evolutive. Pertanto è stata in urgenza sottoposta, nella pomeriggio di ieri, ad intervento neurochirurgico di estesa “decompressione osteodurale” sinistra e di evacuazione di ematoma epidurale a destra. Attualmente – recita il bollettino – la paziente è ricoverata in Neurorianimazione in condizioni neurologiche critiche ma stabili. La pressione intracranica monitorata in continuo risulta al momento sotto controllo. A circa 24 ore dal drammatico evento le condizioni di Claudia se pur stabili permangono critiche e preoccupanti e la prognosi resta riservata. La Cretti ha subito un trauma cranico grave le cui lesioni (contusioni multiple ed ematomi) si sono manifestate rapidamente evolutive”.

Intanto, la Valcar-Pbm ha confermato la presenza delle sue atlete alla tappa di oggi: “E’ il modo migliore per stare vicino a Claudia”, si legge sulla pagina Fb. Ringraziamo tutti, tifosi, giornalisti, appassionati, per il tatto, la delicatezza e l’affetto con il quale si è parlato di Claudia nelle ultime ore”.