UniSannio

Università, il Censis dà i voti: male UniSannio, così come un po’ tutto il Sud

BENEVENTO – Tradizionale classifica stilata dal Censis sulla qualità degli atenei italiani.

Fiera Di Calitri prova

Male l’UniSannio, che occupa il penultimo posto, davanti a quella del Molise ma dietro a quella della Tuscia, della Basilicata o di Foggia. Male, nella rilevazione del Centro, soprattutto i servizi e l’internazionalizzazione.

Il Censis ha approntato una graduatoria sulla base di diversi parametri – internazionalizzazione, borse di studio, ricerca, comunicazione: così, tutto il Sud accademico è in evidente difficoltà. Non fa eccezione la Campania, che anzi occupa l’ultimo posto nella sezione “mega atenei”, con la Federico II. Male soprattutto i servizi agli studenti e l’internazionalizzazione, si salvano comunicazione e servizi digitali. Anche per gli atenei di fascia media numeri pessimi per Napoli. Sia l’Orientale che Napoli Parthenope finiscono in fondo alla classifica, peggio di Catanzaro, L’Aquila e tutto il centro nord.

L’unica a conseguire buoni risultati è l’Università degli Studi di Salerno, classificata al nono posto in Italia tra i grandi atenei e in pieno exploit. Ottimo piazzamento, considerato che precede strutture come Roma Tor vergata, Milano Bicocca e Roma Tre. Secondo il Censis ottime comunicazione e servizi digitali e strutture, bene anche i servizi, da migliorare la vocazione internazionale.