Ambulanza

Vallata, sono ore di attesa e di angoscia: il 15enne trasferito a Napoli, l’Arma indaga sul gesto

VALLA TA – Angoscia, attesa e speranza, a Vallata, per le sorti del 15enne che nella tarda serata di martedì è stato colpito da un colpo partito dalla pistola che egli stesso stava maneggiando (leggi qui).

pa_banner

Nel primo pomeriggio di ieri, dal Rummo di Benevento il ragazzo è stato trasferito presso il San Giovanni Bosco di Napoli. La situazione appare disperata, lo sparo lo ha colpito in pieno volto, e sarebbe andato a toccare violentemente la materia cerebrale. I medici non sciolgono la prognosi, fondamentale sarà verificare la reazione del giovane.

Ore di trepidazione per tutta la comunità: la famiglia è molto conosciuta in paese, il padre è titolare di un’officina molto ben avviata in località Santa Lucia, nelle immediate adiacenze della zona Pip e del casello autostradale di Vallata. Nel frattempo, proseguono le indagini della Compagni dei Carabinieri di Ariano Irpino, guidata dal capitano Andrea Marchese. Se è stato immediatamente escluso l’atto compiuto da terze persone, va chiarito se il gesto sia stato volontario o meno.

Con la dovuta delicatezza, considerato il momento drammatico, i militari stanno ascoltando familiari e amici della famiglia, al fine di raccogliere quanti più elementi utili alle indagini.