22e13716-9ad2-4e11-bea0-d0d0a02d47dc

Venticano, una panchina rossa nel Parco intitolato a Tiziana Scarano

VENTICANO – Grande commozione nella giornata di ieri per la manifestazione organizzata dal Comune di Venticano, dal Forum delle Donne e dal Forum dei Giovani per l’inaugurazione del Parco comunale alla memoria Tiziana Scarano e l’installazione di una Panchina Rossa.

Tiziana, avvocato e già assessore comunale della graziosa cittadina irpina, è scomparsa prematuramente tre anni or sono. L’Amministrazione comunale, capeggiata dal Sindaco Luigi De Nisco, e la comunità di Venticano tutta non ne hanno mai cancellato il ricordo, rimasto vivido in quanti hanno avuto il privilegio di conoscerla. “Tiziana non era originaria di Venticano – ha dichiarato il primo cittadino, Luigi De Nisco – de è vissuta poco con noi, troppo poco, ma ciò nonostante ha lasciato una comunità intera in lacrime. A tre anni dalla sua prematura scomparsa – ha concluso il Sindaco – in ognuno di noi resta forte il suo sorriso ma soprattutto quell’incredibile messaggio di vita, di gioia e di unione che soltanto lei sapeva regalare a chi ha avuto la fortuna di conoscerla”.

Nel Parco intitolato alla memoria di Tiziana Scarano, che racchiude anche la splendida cavea teatrale, è stata poi scoperta una Panchina Rossa per accendere, anche nella Media Valle del Calore, i riflettori sul delicato tema della violenza sulle donne.

Una iniziativa, questa, fortemente voluta dal Forum delle Donne, egregiamente guidato dall’avvocato Angelina Scala, che unitamente al Forum dei Giovani, capeggiato dall’attivissima Emanuela Ciarcia,  sono da sempre in prima fila contro ogni forma di violenza.

“E’ una bellissima giornata per questa comunità – ha detto nel suo intervento il Presidente del Forum, Angelina Scala – che oggi è qui per tenere alta la guardia e per chiedere alle donne di dare voce al silenzio, di parlare, di gridare, di urlare. Spesso le donne sono le prime a non voler denunciare per il bene e la pace della famiglia: ma io dico loro che quella pace non esiste più se c’è violenza, quindi- ha concluso Scala – non sottovalutate le prime avvisaglie di violenza, anche di quella psicologica, fatevi forza e denunciate”.  Accorato ed emozionante anche l’intervento del giovane presidente del Forum dei Giovani. “La Panchina rossa – ha detto Emanuela Ciarcia – è oramai il simbolo della lotta contro il femminicidio. Un tema attualissimo che, come giovani, non poteva non vederci impegnati in rete con tutte le donne di questa comunità per combattere insieme questa che ormai è diventata una emergenza e come tale va combattuta”.

Subito dopo, con la regia attenta delle donne e dei giovani dei Forum, un the letterario con reading della scrittrice Emanuela Sica, racconti e poesie intermezzate da musica e la consegna delle prime borse di studio in memoria di Tiziana Scarano a due giovanissimi studenti. Ad essere premiati sono stati Elisabetta Altavilla, per la sezione Università e Angelo Di Chiara, per la sezione Scuola Secondaria.

La cerimonia si è svolta alla presenza di Lucio Scarano e Maria Bozzone, di Andrea, Alfonso ed Evelina Festa, rispettivamente genitori, marito e figli di Tiziana Scarano, oltre ai rappresentanti religiosi, militari ed istituzionali del territorio.