rissa

L’Avellino torna al Partenio ma contro il Pescara è vietato sbagliare: ora fuori le palle

Avellino – L’Avellino ritorna al Partenio ed oggi pomeriggio, inizio alle 17,30, non può più permettersi di sbagliare.

pa_banner

Dopo la sconfitta rimediata a Salerno, oggi arriva il Pescara. Gli abruzzesi, due soli punti in più dell’Avellino, faticano a trovare continuità e come i biancoverdi appaiono in caduta libera. Quanto basta, insomma, per definire la gara di oggi un vero e proprio scontro salvezza.

Walter Novellino, contrastatissimo in settimana, ritrova D’Angelo e Castaldo, ma solo il primo dovrebbe giocare titolare. Gavazzi febbricitante, stringerà i denti e si muoverà alle spalle di Ardemagni unica punta. In difesa potrebbe rivedersi Migliorini, al posto di Morero, con Rizzato favorito su Pecorini per un posto nei quattro a protezione di Lezzerini. In panchina c’è Cabezas.

Probabili formazioni.

AVELLINO-PESCARA (ore 17.30)

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Kresic, Rizzato; Laverone, D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui; Gavazzi; Ardemagni. A disp.: Casadei, Pecorini, Marchizza, Vajushi, Castaldo, Falasco, Morero, De Risio, Evangelista, Mentana, Cabezas, Wilmots. All.: Novellino.

Pescara (3-5-2): Fiorillo; Fornasier, Coda, Perrotta; Balzano, Valzania, Brugman, Coulibaly, Crescenzi; Mancuso, Pettinari. A disp.: Savelloni, Bovo, Yamga, Bunino, Elizalde, Cocco, Fiamozzi, Machin, Gravillon, Capone, Carraro, Baez. All.: Epifani.

Arbitro: Minelli di Varese.