Sateriale1000

Teatro, al Cilindro Nero di San Giorgio del Sannio la nuova stagione teatrale firmata Angelo Sateriale

San Giorgio del Sannio – Dopo il successo delle stagioni precedenti, continua il teatro a San Giorgio del Sannio con quattro spettacoli da fine Marzo a fine Aprile presso l’Auditorium Cilindro Nero che, come nelle stagioni teatrali precedenti, la domenica alle ore 18,00 si trasformerà in un meraviglioso teatro.

Organizzato dall’Associazione Cicolocchio di San Giorgio del Sannio, con la collaborazione di UnipolSai Subagenzia Gianluca Boniello ed il patrocinio del Comune di San Giorgio del Sannio, il cartellone sarà diretto da Angelo Sateriale.

La quarta Stagione Teatrale inizierà domenica 25 Marzo alle ore 18 con CURIOSI ASSAGGI DI ASSURDO, spettacolo comico che ha come protagonisti gli attori romani Stefano Sarra, Marco Micheli e Giorgia Lepore. Il secondo appuntamento, domenica 8 Aprile alle ore 18, vedrà sul palco un tris di donne direttamente dalla Sicilia: Laura Tedesco, Laura De Sanctis e Azzurra Cavicchia con l’opera INFERNO MEDITERRANEO. Nella rassegna 2018 ci sarà spazio anche per una prima nazionale dello spettacolo inedito DIMENTICA IL TUO NOME, in scena domenica 15 Aprile alle ore 18 con il direttore artistico Angelo Sateriale insieme all’attore-regista casertano Alessandro Gorgoni.

Cartellone Cilindro NeroA completare la mini stagione sarà una compagnia napoletana di quattro attori, Stefano Russo, Amedeo Palumbo, Domenico Rubino e Giuseppe Esposito che saliranno sul palco, domenica 29 Aprile alle ore 18, con DESTINI, spettacolo brillante.

Come nelle rassegne precedenti, l’abbonamento di 4 spettacoli è di soli 20 euro, per dare possibilità a tutti e soprattutto ai giovani di poter partecipare. Il prezzo dello spettacolo singolo è di 8 euro. La carica di responsabile amministrativa e quella di responsabile organizzativa è ricoperta rispettivamente dall’avvocato Luana Abbondandolo e dalla dott.ssa Mariana Francesca. Il cartellone abbraccia tutte le tematiche che rappresentano la nostra società, partendo dal lavoro, passando per l’amore e finendo alla critica al sociale. Ci sarà tanto da ridere e tanto da riflettere in un contesto come quello di San Giorgio del Sannio che per la sua importanza strategica nel territorio, necessita di una struttura che faccia cultura.