pietradefusi

Pietradefusi: la Misericordia celebra i suoi 25 anni di attività

Domani, sabato 19 maggio, la Misericordia di Pietradefusi celebrerà il 25° anniversario della sua fondazione. Era il 1993 quando l’allora parroco di Pietradefusi don Gerardo De Corso, insieme ad un nutrito gruppo di fondatori, diede avvio a questa realtà assistenziale senza scopo di lucro attiva ed operante ancora oggi con uno spirito rinnovato e con un senso di servizio alla collettività che sta trovando nuovo slancio e vigore.

Le celebrazioni inizieranno nel pomeriggio alle ore 18.30 con la S.Messa presieduta nella Chiesa Parrocchiale di Maria SS.ma Annunziata da mons. Pompilio Cristino e concelebrata dal parroco di Pietradefusi don Claudio Moffa. Il Governatore della locale Fraternità, Katia Centrella, farà gli onori di casa accogliendo i numerosi ospiti e le delegazioni delle Misericordie provenienti da tutta la regione Campania. Presenzieranno i Sindaci dell’unione dei comuni “Media Valle del Calore”,  le autorità militari e religiose, le associazioni operanti sul territorio: insomma sarà una vera e propria festa delle istituzioni per vivere una giornata di commemorazione e di ringraziamento ai tanti volontari costantemente impegnati, in sinergia con le forze dell’ordine, per fronteggiare emergenze e necessità.pietradefusi

Durante la cerimonia i membri della Misericordia di Pietradefusi riceveranno la veste storica “buffa” come segno distintivo della loro appartenenza ad una realtà confraternale che vanta una vissuto plurisecolare: la prima Fraternità di Misericordia, infatti, venne fondata a Firenze nel 1244 con lo scopo di dare attuazione e concretezza ai dettati evangelici di fratellanza e di amore verso il prossimo. I confratelli, dunque, sin dalle origini si sono sempre adoperati per soccorrere ed alleviare le tante povertà umane e materiali della popolazione: è proprio questo carisma che ancora oggi vivifica e rende attuale il loro agire conformandolo ad un puro spirito altruistico.

Al termine delle celebrazioni ufficiali seguirà in piazza Marconi un momento di condivisione con l’apertura del buffet ed il taglio della torta del venticinquennale.