pesco sannita

Pesco Sannita Città di Tappa: il Sannio si tinge di rosa

Dopo l’arrivo di ieri a Montevergine sotto una pioggia battente, questa mattina il Giro d’Italia è ripartito da Pesco Sannita in una giornata calda ed assolata. Il piccolo paese del Sannio – poco meno di 2000 abitanti – ha ospitato, infatti, la partenza della nona tappa della corsa rosa che terminerà nel pomeriggio di oggi a Campo Imperatore sul Gran Sasso d’Italia.

È stata una giornata di festa per Pesco Sannita: sin dalle prime ore del mattino centinaia di persone, provenienti dall’intero Fortore così come da tutte le altre aree viciniori, hanno iniziato ad affollare la centralissima piazza Umberto I, cuore del villaggio ciclistico che ha impegnato con stand e palchi anche le strade laterali. Una gioia, dunque, per grandi e piccoli che con striscioni e magliette hanno colorato di rosa il centro sannita e hanno potuto chiedere un autografo o scattare un selfie con i campioni delle due ruote. Grande l’attesa del pubblico per ciclisti del calibro di Aru, Pozzovivo, Nibali, Froome e Yates.

Prima della partenza, il Sindaco Antonio Michele ha fatto gli onori di casa dando il benvenuto all’intera organizzazione del Giro, ai ciclisti sia professionisti che amatoriali, e a tutti i presenti che hanno affollato il paese; subito dopo, il primo cittadino ha consegnato la chiave del comune, in segno di gratitudine, al direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni e ha inaugurato nella villa comunale il monumento dedicato al ciclista in ricordo di questa memorabile giornata di sport.

Alle orea 11.00 in punto, dopo le operazioni di firma da parte degli atleti, ha preso ufficialmente avvio la nona tappa del Giro d’Italia lunga circa 225 km: percorso per velocisti da Benevento fino a Rionero Sannitico da dove inizieranno i pendii e le vere difficoltà. Sono previsti ben tre Gran Premi della Montagna: i primi due a Roccaraso e Calascio, mentre l’ultimo sarà assegnato al termine della grande scalata sul finale quando si giungerà a toccare i 2135 metri di altitudine di Campo Imperatore.