Basket Avellino: Il futuro si chiama Sidigas

159

Avellino- Gianandrea De Cesare, amministratore delegato della Sidigas rassicura i tifosi del Basket biancoverde e chiede continuità. “Solo dando continuità, l’operazione ha un senso. Quando l’azienda ha deciso di legare il proprio marchio alla Scandone, lo ha fatto nell’ottica di una collaborazione pluriennale. Bisogna dare continuità, sotto tutti i punti di vista; ci sono rapporti da consolidare e la crescita della squadra da assecondare. Non si può troncare tutto dopo un anno, non avrebbe alcun senso“. Parole importanti per la società biancoverde, che sventato il fallimento tra qualche mese sarà “chiamata” a fare l’aumento di capitale. ” La Scandone, con il presidente Sampietro in testa, saprà superare anche quest’ostacolo e noi ipotizziamo un tipo di impegno diverso dalla sponsorizzazione. Siamo entrati in punta di piedi in un mondo, per noi, nuovo ma non intendiamo invadere spazi e campi di competenza altrui. Il nostro vero motivo d’orgoglio è il made in Irpinia. E’ tutto fatto in casa. Abbiniamo la squadra alla tradizione irpina e ci riesce di suonarle agli squadroni del Nord, che spesso, alle spalle, hanno marchi internazionali, grandi gruppi e fior di banche. Invece, la nostra energia è tutta locale e a Sidigas, questo aspetto, piace particolarmente. La Scandone e il nostro marchio è un tutt’uno radicato sul territorio. La collaborazione con la Scandone non è nata e non ha mai previsto forme o finalità di business. Il nostro intento è unicamente quello di favorire e premiare un’eccellenza del territorio, che rappresenta una realtà pulita, e ricavarne un ritorno d’immagine. Non dobbiamo guadagnarci sulla Scandone, ma cercare, unendo i nostri due marchi, di fare bella figura”. Non resta che aspettare!