Quirinale. Bersani viene silurato e Marini non passa. Pd allo sbando

7

ROMA – Bersani è stato silurato, il Pd è ufficialmente in frantumi e Marini, che era entrato come Papa, è bruciato. E’ questa la sintesi della prima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica che ci consegna una sinistra spaccata e il candidato Pd, Pdl e LM che con soli 521 voti non raggiunge il quorum.

Tra un po’ si riparte con la seconda votazione e mentre le diplomazie si sono già messe all’opera il Pd e il Pdl vanno verso scheda bianca. Spunta di nuovo il nome di Prodi