Jolie shock: mi sono fatta togliere i seni perché avevo un gene difettoso

5

ROMA – Angelina Jolie si è sottoposta ad un intervento di doppia mastectomia per scongiurare il rischio di cancro al seno: lo ha rivelato l’attrice sula prima pagina del New York Times in un articolo intitolato “La mia scelta medica”. Nel pezzo, la futura sposa di Brad Pitt spiega di essere portatrice di un gene difettoso: «Mia madre è morta di cancro al seno, per cui ho l’87% di possibilità di essere colpita da un tumore alla mammella». 

Nell’articolo Angelina racconta come con i suoi sei figli, tra adottati e tre biologici, parli spesso «della mamma di mamma» e della «malattia che ce l’ha portata via. I miei figli mi chiedevano se la stessa cosa potesse accadere a me». E’ stato quindi soprattutto per rassicurare i suoi bambini che Jolie ha deciso di sottoporsi a un intervento di “mastectomia preventiva”. Un lungo processo, miracolosamente tenuto segreto ai media, cominciato lo scorso febbraio e finito il 27 aprile. 

«Quando ti risvegli dall’operazione, con i tubi di drenaggio infilati nel seno, ti sembra di stare sul set di un film di fantascienza» racconta l’attrice, spiegando che ha deciso di raccontare la sua storia «per dire ad altre donne che la decisione di una doppia mastectomia non è stata facile. Ma è una decisione di cui sono molto contenta. Il rischio di cancro al seno è sceso dall’87% a meno del 5%». 

Angelina si dice anche fortunata di avere un compagno come Brad Pitt «che è così amorevole e mi sostiene». «La vita è piena di sfide – conclude l’attrice nel suo articolo – le sfide che non ci devono spaventare sono quelle su cui possiamo intervenire e di cui possiamo assumere il controllo».