Salerno, varianti al Crescent: De Luca indagato con altre trenta persone

4

SALERNO – C’è anche il nome del sindaco di Salerno e viceministro alle Infrastrutture, Vincenzo De Luca, tra i trenta iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Salerno per varianti al Pua per il Crescent, la faraonica e discussa opera che proprio il “sindaco-sceriffo” ha voluto perché diventasse “la piazza più bella d’Europa”.

Insieme a De Luca, sono indagate altre trenta persone tra assessori della giunta attuale e di quelle precedenti e tecnici del Comune e della Soprintendenza.