Teatro Gesualdo, buco da oltre 100mila euro. La Iaverone: Andremo fino in fondo

11

AVELLINO – Le dimissioni del Consiglio di amministrazione del Teatro Gesualdo (leggi qui) non hanno finora portato ad alcuna reazione da parte del Comune di Avellino.

Tuttavia, come leggiamo dai colleghi di Irpinianews, dai corridoi di Palazzo di Città filtra più di qualche differenza nell’analisi della situazione che ha condotto alla decisione di Luca Cipriano, Carmine Santaniello e Salvatore Gebbia. L’elemento più importante riguarda la verifica di cassa effettuata dai Revisori dei Conti, che segnerebbe una perdita di 115mila euro nel consuntivo 2015, tanto che starebbe per partire una segnalazione alla Corte dei Conti.

Insomma, una vera e propria gatta da pelare per l’assessore al Bilancio e vicesindaco di Avellino, Maria Elena Iaverone, che assicura: “Come assessore al ramo mi tocca approfondire la questione relativa al bilancio del Teatro Gesualdo, e posso dire che andremo fino in fondo. Se il sindaco avesse sciolto il Cda per gravi irregolarità avremmo potuto avere il commissariamento dell’ente, ma visto che ci sono state delle dimissioni, è possibile che venga nominato un nuovo Cda”, che potrebbe prendere vita sulla base degli stessi criteri con i quali sono stati sostituiti i vertici di Acs nelle scorse settimane, dopo lo scandalo che ha coinvolto Azienda Città Servizi. Intanto, si attende la reazione ufficiale da parte del sindaco Paolo Foti, che si preannuncia piuttosto dura.