False assunzioni alla Maugeri, Massini e Varesi restano ai domiciliari

9

TELESE TERME – Niente revoca dei domiciliari per Riccardo Massini e Giuseppe Varesi, rispettivamente medico di Telese e impiegato di Foglianise coinvolti nell’inchiesta sulle false assunzioni alla Maugeri di Telese Terme.

Il Tribunale del Riesame ha infatti respinto i ricorsi presentati dagli avvocati Nuzzi e D’Auria, in merito ai provvedimenti assunti dal pm Francesca Saccone, che coordina l’inchiesta, coadiuvata dai carabinieri del Nas di Salerno: promesse di assunzioni in cambio di denaro.

I riflettori si erano accesi su circa 185 mila euro che circa trenta persone – difese dai legali Maturo e Massarelli – avrebbero scucito per  assicurarsi un impiego nella clinica telesina. Dopo l’interrogatorio di garanzia era stata scarcerata un’altra persona ritenuta coinvolta: si tratta di Elodia Lina Zarrelli, 47enne infermiera di Cerreto Sannita, difesa dall’avvocato Di Santo. Per lei c’è stata la revoca del provvedimento ed è tornata in libertà.