Calcio Benevento, è profondo rosso. Al Ciro Vigorito passa anche la penultima in classifica

84

Benevento – La squadra di Semplici asfalta i giallorossi, sempre più ultimi e con un solo punto in classifica. Dopo una partita altalenante e di intensità terribile, i biancocelesti con una doppietta di Floccari asfaltano il Benevento e si portano a più 13 dai sanniti che ancora una volta non riescono a centrare la prima vittoria della stagione nonostante De Zerbi schieri, per la prima volta, Ciciretti e D’Alessandro insieme ad Armenteros nel tridente d’attacco.

La partita è frizzante con continui rovesciamenti di prospettiva. I giallorossi ci provano al 25’ con un destro in diagonale di Memushaj respinto da Gomis, poi sale in cattedra la squadra di Semplici: prima Grassi colpisce di testa da posizione ravvicinata al 30’ ma un Belec reattivo para in due tempi, quindi agli ospiti 2’ dopo viene annullato un gol di Paloschi per fuorigioco di Schiattarella confermato dalla Var, dopo la decisione dell’arbitro Pasqua che al 41’ non concede un calcio di rigore agli ospiti per un tocco di mano di area di Memushaj. L’arbitro assegna la punizione fuori area alla Spal ma gli viene subito segnalato che il fallo di mano è in area e dopo aver visionato la Var concede un calcio di punizione a favore dei giallorossi per una spinta precedente di Floccari sull’albanese.

Nella ripresa parte forte la Spal che nel giro di pochi minuti sfiora il vantaggio in due occasioni. Nella prima Belec respinge un siluro di Floccari, poi sul tocco di Schiattarella per il comodo tap-in di Paloschi è Di Chiara a salvare il Benevento in spaccata. Sul conseguente calcio d’angolo, colpo di testa di Floccari che colpisce la traversa. Gol mancato, gol subito. Veloce capovolgimento di fronte, Ciciretti pennella in area per  Costa che trasforma in rete con un tocco deviato da Cremonesi.

Passano appena 5’ e la Spal pareggia con Floccari, lesto a raccogliere un assist in mezzo di Schiattarella e ad insaccare. Il Benevento accusa il colpo e si smarrisce, fino al 28 quando l’onnipresente Floccari  firma anche il sorpasso deviando in rete respinto da Belec dopo un gran tiro da sinistra dell’ottimo Mattiello. Il Benevento scompare dal campo e 2’ Grassi si divora il gol del 1-3. Finisce con i fischi degli oltre diecimila spettatori che assistono all’ennesima débâcle dei giallorossi.