Papa a Pietrelcina – Mons. Accrocca: “Santità, la sua visita è motivo di speranza”

109

È stata una visita breve ma intensa quella di Papa Francesco a Pietrelcina, paese natale Padre Pio. Migliaia di fedeli, sin dalle prime ore del mattino, hanno affollato lo spazio antistante la chiesa di Piana Romana in attesa del Pontefice che alle ore 8.00 in punto è giunto in elicottero venendo accolto dal Sindaco di Pietrelcina, dott. Domenico Masone, e dall’Arcivescovo di Benevento, mons. Felice Accrocca.

pietrelcina
Papa Francesco in preghiera davanti all’olmo delle stimmate

Dopo la visita nella cappella dove è conservato l’olmo ai piedi del quale San Pio ricevette le stimmate nel 1910, è stato proprio mons. Accrocca a rivolgere un cordiale ed affettuoso discorso di benvenuto al Santo Padre. L’Arcivescovo ha voluto attirare l’attenzione sul forte legame che univa il frate cappuccino con la terra sannita. Un rapporto profondo e viscerale: basti pensare che ogniqualvolta incontrava un compaesano chiedeva sempre del suo paese e preferiva parlare con lui nella lingua che meglio conosceva, ossia il dialetto appreso sin da bambino.

Successivamente il presule beneventano si è soffermato sulle tante problematiche che affliggono il Sannio, in particolar modo lo spopolamento e la fuga dei giovani a causa dalla mancanza di lavoro, e il continuo aumento dell’età media:

“La nostra terra soffre – ha affermato l’Arcivescovo Accrocca – a dispetto delle sue grandi potenzialità, che restano mortificate dalla grave debolezza delle infrastrutture: così i nostri giovani sono costretti a cercare lavoro altrove e nei nostri Comuni la popolazione diminuisce, mentre l’età media di coloro che restano s’innalza sempre di più. Tutto ciò pone nuove urgenze alla vita pastorale. Santità, ci aiuti a leggere meglio il presente per camminare con speranza verso il futuro”