L’acqua in Irpinia e nel Sannio è in pericolo

10

Il Comitato dell’Acqua Sannita promuove un dibattito sul pericolo privatizzazione acqua in Irpinia e Sannio

Il processo di privatizzazione dell’acqua nel Sannio e nell’Irpinia costituisce una grave minaccia al diritto alla vita delle nostre popolazioni. Infatti è incredibile che nonostante il referendum del 2011, quando il popolo italiano aveva deciso che l’acqua doveva uscire dal mercato e che non si poteva fare profitto su questo bene prezioso, tutti i governi che si sono succeduti hanno fatto a gara per favorire il processo di privatizzazione dell’oro blu, consentendo agli Enti Locali di privatizzare il servizio.

Comitato dell'Acqua sannita

Per questo motivo che il Comitato dell’Acqua Sannita invita tutta la cittadinanza a partecipare lunedì 26 marzo 2018, alle ore 18, presso il salone “Sacro Cuore” dei padri Cappuccini di Benevento, ad un grande dibattito popolare dal titolo “L’Acqua del nostro territorio è in pericolo”.

All’incontro parteciperà padre Alex Zanotelli missionario comboniano e promotore del referendum, il quale rivolge un appello alla popolazione: «Chiedo a tutti i comitati cittadini, provinciali e regionali di scendere in campo per rimettere l’acqua al centro del dibattito politico locale e nazionale. Mi appello al Popolo dell’Acqua, al quel grande  movimento popolare che ha portato alla straordinaria vittoria referendaria, perchè ritorni ad obbligare una politica riottosa a conformarsi al volere popolare. Questo avverrà solo se sarà il popolo a muoversi. Le multinazionali dell’acqua stanno unitariamente montando una campagna durissima. Si tratta – come afferma Papa Francesco – del diritto alla vita».