Avellino, in Prefettura stamane sugli incendi boschivi

10

Avellino, in Prefettura stamane chiamati a raccolta i Sindaci della Comunità montana Irno-Solofrana

Stamane presso la Prefettura si è tenuto il primo di una serie di incontri voluti dal Prefetto di Avellino Dott.ssa Maria Tirone, unitamente al Dirigente del Genio Civile di Avellino Dott.ssa Claudia Campobasso sulla questione prevenzione incendi boschivi in Irpinia.

Presenti al tavolo dei relatori il Comandante dei VVF Arch. Rosa D’Eliseo, il Dott. Antonio Rescigno Presidente Comunità Montana Irno-Solofrana, il Dott. Domenico Gambacorta Presidente della Provincia di Avellino.

Al centro del discorso di S.E. il Prefetto, che ha aperto i lavori e ringraziato tutte le autorità presenti,  la necessità di fare rete sui territori così da strutturare un assetto migliore per la lotta agli incendi boschivi estivi.

Un momento di confronto produttivo quello di stamane che nasce dall’esigenza di mettere in relazione autorità di sicurezza pubblica, amministratori, volontari e tutti coloro che, ognuno per le proprie competenze, interviene per la prevenzione e la lotta agli incendi.

Il Prefetto ha sottolineato l’intesa sostanziale che è nata tra Prefettura, Genio Civile e Vigili del Fuoco, intesa che è tutta al femminile e che rappresenta una marcia in più per la risoluzione in un territorio delle difficoltà.

La Dott.ssa Campobasso ha illustrato a tutti i presenti con molto senso pratico i dati sconceratnti dell’estate scorsa, un’estate memorabile per tanti fattori e che ha visto quasi mille incendi interessare l’Irpinia in soli due mesi.

Partendo dall’importanza dell’approvvigionamento idrico e dalla necessità di realizzare pozzi sui territori per la tempestività degli interventi, passando per la capacità di prevedere la base per un proprio elicottero, e per la necessità di operare anche da terra per un’azione davvero efficace, la Dott.ssa Campobasso ha evidenziato come al centro di tutto ci sia la questione culturale, la base su cui lavorare per conseguire un vero lavoro di prevenzione.

Diffondere le modalità giuste e legali di portare avanti pratiche contadine compatibilmente con il rispetto dell’ambiente è fondamentale e il Genio Civile si sta adoperando anche per questo.

Ai Sindaci la bravura di saper sfruttare i finanziamenti per attuare tutto ciò che è nelle loro competenze per munire i loro territori di invasi, piste di atterraggio elicotteri, ecc.

La Regione Campania si sta adoperando anche per migliorare le modalità di comunicazione radio tra gli operatori delle squadre di intervento, viste le difficoltà riscontrate lo scorso anno, prevedendo di passare da una comunicazione analogica a quelle digitale.