Si sta lavorando per una grande Scandone

180

Avellino- Mentre dall’altra parte del globo in NBA si giocano le finali di conference ed a livello nazionale Siena prenota in anticipo il suo sesto scudetto di fila, in terra irpina, la Scandone, molta delizia e poca croce in questi anni per gli appassionati di basket, si trova a dover programmare una nuova stagione.

Dopo aver scongiurato il fallimento, con il passaggio della maggioranza delle quote sociali all’ing. De Cesare e la riformulazione del CDA, i tifosi si chiedono quali saranno gli obiettivi della prossima annata. Negli anni precedenti, visti anche i tanti problemi economici avuti fuori dal campo, si chiedeva semplicemente una salvezza tranquilla; considerato che, per quanto riguarda il livello di gioco, dopo Siena e Cantù, la Scandone non è mai stata inferiore a qualcuno; oggi i tifosi iniziano a sognare nuove gesta ed imprese dei giganti in maglia bianco verde.

Il nodo principale da sciogliere è: a chi verrà affidata la gestione del gruppo dopo il brillante biennale lavoro di Frank Vitucci? Il quale è in odore di trasferirsi a Varese, ma il suo addio non è dato ancora per certo. Sono tanti i nomi che circolano anche per il mercato, ma fino a che non verrà attuata una scelta in tal senso, è inutile fare pronostici e previsioni, poiché nel basket, l’allenatore ha un ruolo fondamentale anche in chiave mercato, in base al suo stile di gioco e alle sue indicazioni vengono ingaggiati i cestisti.Guardando il roster dell’annata appena trascorsa ci si chiede se si riuscirà a trattenere i pilastri della squadra, i quali sono merce pregiata per il mercato, quindi: riuscirà la Scandone a confermare Marques Green top scorer della propria storia? Riuscirà a far ritornare Taquan Dean dall’attuale mini-esperienza valenciana? Linton Johnson dopo aver dichiarato amore per la città e voglia di vincere lo scudetto con i lupi resterà?

E’ tanto il lavoro da fare, ma una cosa è certa, Avellino anche nella stagione 2012/2013 farà parte del basket che conta e potrà essere stimolo e volano di una città che ha bisogno di rialzarsi!

Pierfrancesco Pastore