Il 19enne caduto da cavallo, non ce l’ha fatta

175

Montoro Superiore- Antonio Sossio il giovane diciannovenne caduto da cavallo, alla frazione Piano di Montoro Inferiore, è spirato questa mattina. Come si ricorderà, Antonio dal Monte Salto si stava recando al galoppo a casa, quando, improvvisamente, il suo cavallo si imbizzarrì e lo scaraventò violentemente a terra. Antonio, dopo aver battuto il capo a terra, finì  con il ferirsi anche in altre parti del corpo mentre copioso fuoriusciva sangue dal capo.

Senza aver mai ripreso conoscenza, da quella tragica caduta del 7 giugno scorso,  Antonio è deceduto presso l’ospedale “Moscati” di Avellino dove era ricoverato nel reparto di rianimazione. Appena saputo della sua morte, i familiari hanno autorizzato i sanitari del Moscati ad effettuare l’espianto degli organi per donarli a chi ne avesse bisogno. Sconcerto e dolore nella piccola frazione di Sant’Eustachio anche se, da indiscrezioni, sembra che i funerali si terranno domani pomeriggio nella chiesa di San Pietro, frazione Montoro Superiore.

Continuano, intanto le indagini. I carabinieri della Stazione di Montoro, agli ordini del maresciallo Raffaele Fresa, hanno aperto un fascicolo sull’accaduto. Nulla sarà lasciato al caso; sin dal 7 giugno scorso, il cavallo è stato posto sotto sequestro e i veterinari dell’Asl Avellino hanno già effettuato ogni tipo di analisi per capire effettivamente le sue condizioni di salute.