Caccia e beneficenza, a Monteverde successo per La Battuta del distretto

96

MONTEVERDE – “Ieri è stata una giornata speciale nel distretto Alta Irpinia.
Per la prima volta forse , tutte le squadre di cinghialai uniti in un’unica battuta di caccia con 110 partecipanti a scopo di beneficenza”.

Le parole di Giuseppe De Meo, presidente del Distretto di Caccia al cinghiale Alta Irpinia, tradiscono emozione e felicità per una giornata che mai avrebbe creduto potesse diventare realtà. Ieri, sulle sponde del Lago San Pietro, a Monteverde, si è tenuta una giornata di caccia al cinghiale il cui “ricavato” è stato devoluto interamente a Caritas Italia.

“Un giorno così l’avevo immaginato – spiega De Meo – ma non avrei mai pensato che il mio sogno ieri potesse trasformarsi in qualcosa di vero”. In effetti, come si vede dalla foto, altissima la partecipazione dei cacciatori, provenienti da tante zone dell’Alta Irpinia, e che hanno dato vita ad una battuta dal sapore particolare: nella mente, difatti, l’obiettivo dell’iniziativa, quello di aiutare Caritas Italia fornendo carne di cinghiale.

“Voglio di grazie a tutti i partecipanti – conclude Giuseppe De Meo – ,prima uomini e poi cacciatori, che hanno creduto in questo ed hanno permesso l’ottima riuscita del grande evento La Battuta del Distretto”.