Religione, inclusione, tradizione: a Lacedonia Anspi e la Banda Umberto Giordano promuovono il Natale vero

172

LACEDONIA – Il giorno della Vigilia per riconsegnare agli uomini il senso vero del Natale.

E’ quello che ispirato l’Anspi di Lacedonia, e il presidente Tecla Lo Vito, e la banda Umberto Giordano, una delle espressioni della grande tradizione musicale che ancora vive a Lacedonia.

A partire dalle 17, infatti, Piazza Francesco De Sanctis, il “salotto buono” del paese altirpino, ospiterà l’esibizione della banda con i bambini dell’oratorio e la partecipazione dei ragazzi della Comunità Casa Alloggio “Figli di Dio”.

L’appuntamento prenderà il via con le vie del paese invase dalla musica della banda e dai bambini del gruppo Anspi vestiti da Babbo Natale. Intorno alle 18, poi, ci saranno varie esibizioni, sia musicali che di ballo (a cura della scuola di ballo Pantera’s Dance), che vedranno, appunto, anche la partecipazione dei sette ragazzi ospitati nella casa famiglia di contrada Carducci.

Un'attività dell'Anspi con i bambini
Un’attività dell’Anspi con i bambini

Al termine verranno distribuiti gadget e dolci tipici del Natale lacedoniese.

Un modo per prepararsi alla tradizione del cenone di Natale attraverso la riscoperta dei veri valori della Natività di Gesù: le musiche tradizionali, il coinvolgimento, la solidarietà verso chi è più sfortunato, il tentativo di far conoscere ai bambini il significato autentico, dal punto di vista religioso e culturale, di una festa che troppo spesso viene relegata a mero divertimento.