Vallata, il sindaco Leone contro Autostrade per l’Italia: Se chiude i caselli, chiudo le strade

185

VALLATA – L’emergenza neve sembra ormai andare verso la sua fase calante, ed ecco che arrivano le prime polemiche.

Giuseppe Leone, sindaco di Vallata, che nei giorni scorsi si era complimentato con la Provincia per la gestione della viabilità nei tratti di competenza, si scaglia contro Autostrade per l’Italia. La ragione è la chiusura del tratto autostradale Candela-Grottaminarda, sulla A16: sbarre abbassate, dunque, anche a Lacedonia e a Vallata (a cui s riferisce l’immagine, scattata domenica sera).

“La chiusura temporanea del tratto, protrattasi per circa dodici ore (dalle 18:30 della domenica alle 6 del lunedì), ha fatto sì che i veicoli in quel momento in transito fossero obbligati a prendere l’uscita più vicina. Ciò ha causato la deviazione del flusso di auto e mezzi pesanti su strade interne (statali e provinciali), di fatto ingolfandole. Non solo -prosegue Leone -, perché la decisione è stata assolutamente improvvida anche per gli stessi automobilisti, spinti ad avventurarsi in percorsi a loro del tutto sconosciuti, oltre che oggettivamente pericolosi per le condizioni meteorologiche”.

“Autostrade per l’Italia si fa pagare profumatamente (il riferimento, neanche tanto velato, è ai continui aumenti dei pedaggi, ndr) – prosegue il sindaco Leone -, vogliamo capire perché non ha garantito la percorribilità delle tratte di sua competenza, tutelando la sicurezza dei propri clienti anzichè scaricare le proprie responsabilità sulla Provincia e sul Comune. Anzi – è la minaccia di Leone -, se una cosa del genere dovesse accadere di nuovo, non esiterò a chiudere il transito sulle strade comunali”.