Un’ora non basta all’Avellino per domare il Bari, al Partenio finisce 1 a 1

213

AVELLINO – È stata una bella partita, incerta fino ala fine e come spesso accade, in questi casi, è finita in parità. Dopo un avvio veemente dell’Avellino, sono i pugliesi a passare in vantaggio con un gran gol di Maniero, bravo a sfruttare un cross dalla destra di Rosina. Il gol, come era successo già a Modena e a Novara, manda i Lupi in confusione ed in campo, per almeno quindici minuti, c’è soltanto il Bari.

Quando sembravano poterci essere tutte le prospettive per una vittoria del Bari al Partenio, ecco il fallo che dopo un anno regala all’Avellino un rigore, il primo della stagione, con tanto di cartellino rosso per Cissokho. L’espulsione ed il conseguente rigore, complicano i piani di Camplone ma non cambiano il risultato perché Micai è bravo ad intercettare il rigore calciato (malissimo) da Castaldo.

Un’ora in superiorità numerica non bastano all’Avellino per domare i “galletti” e superare Micai, il migliore in campo. Alla fine di un vero e proprio assedio, durato più di 40’, i biancoverdi trovano con Roberto Insigne il gol del pari ma perdono, ancora una volta, una ghiotta occasione per conquistare l’intera posta.

 

 

TABELLINO

Avellino – Bari 1-1

Reti: 19′ pt Maniero, 23′ st Insigne.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Nica, Biraschi, Rea, Chiosa; Arini, Paghera (10′ st Insigne), Gavazzi; Bastien; Castaldo, Tavano  (15′ st Mokulu). A disp.: Offredi, D’Angelo, Visconti, Joao Silva, Sbaffo, D’Attilio, Migliorini. All.: Attilio Tesser.

Bari (4-3-3): Micai; Cissokho, Tonucci, Di Cesare, Di Noia (10′ st Jakimovski); Defendi, Valiani, Dezi; Rosina, Maniero (30′ st Donkor), De Luca (25′ st Boateng). A disp.: Gori, Puscas, Sansone, Gentsoglou, Rada, Lazzari. All.: Andrea Camplone.

Arbitro: Gianluca Manganiello della Sezione AIA di Pinerolo. Assistenti: Pasquale De Meo della Sezione AIA di Foggia e Daniele Bindoni della Sezione AIA di Venezia.

Note: Spettatori 8mila circa. Ammoniti: ammoniti Di Cesare, Dezi, Valiani, Di Noia e Micai (B), Chiosa, Gavazzi (A). Espulsi: al 36′ pt Cissokho (B). Al 37′ pt Micai para un calcio di rigore a Castaldo (A); Angoli 8-6. Recupero 1’ pt – 3′ st.