Bisaccia non dimentica Sandra: targa ricordo donata alla famiglia

244

BISACCIA – Quasi due mesi dopo la scomparsa, non si spegne a Bisaccia il ricordo di Sandra Luongo.

Nel pomeriggio di ieri, presso il Castello ducale, l’amministrazione comunale ha voluto infatti ricordare la figura di una donna capace, caparbia, grintosa, coraggiosa. Una donna che ha lottato ed è stata in grado di unire la passione per il proprio territorio all’amore per il proprio lavoro. Una donna che ha lottato contro quel dannato qualcosa che l’ha strappata alla vita nel fiore dei suoi anni.

Sandra, scomparsa lo scorso 14 gennaio, aveva da anni aperto un laboratorio di tessitura artigianale, in pieno centro a Bisaccia: in quel luogo prendevano vita le sue magnifiche produzioni e la sua creatività trovava concretezza e appagamento. Il sindaco Marcello Arminio e l’assessore alla Cultura Valentina Aloisi hanno consegnato alla famiglia una targa con poche parole. “In ricordo di Sandra Luongo, unica tessitrice irpina del terzo millennio. Donna straordinaria e di immenso valore che ha dato lustro alla comunità bisaccese”.

In un’atmosfera colma di commozione, la Aloisi ha parlato di “esempio vero per chi volesse intraprendere la strada dell’artigianato storico e della microimprenditorialità”. “Siamo stati orgogliosi e fieri – ha invece affermato il sindaco Arminio – di aver avuto Sandra come imprenditrice, come cittadina e come amica”.

La targa in ricordo di Sandra
La targa in ricordo di Sandra

(foto: Michele Frascione)