In seimila a sostenere l’Avellino

119

Mancano poche ora al derby e l’adrenalina sale. Per tutti: tifosi, dirigenti e giocatori. Dopo l’intervento di ieri di Fumagalli, anche il capitano Ciccio Millesi, carica la squadra per la sfida di stasera: “Questa per noi è una partita molto importante perché sentita dal popolo biancoverde anche è stato abituato a giocare ben altri derby. Ci rendiamo conto che affrontiamo una squadra forte, ma non ci tireremo indietro e daremo l’anima per vincere. Questa di stasera resta per tutti una partita di cartello, con grandi motivazioni da una parte e dall’altra; così come va fatto notare che loro hanno speso molto per fare il salto di categoria mentre noi invece abbiamo disputato un campionato di transizione togliendoci grandi soddisfazioni: ora tocca al Benevento. Siamo una squadra giovane e la continuità si può acquisire soltanto con l’esperienza: molti giocatori dell’Avellino si affacciano per la prima volta a questa categoria e a volte ci sta commettere delle ingenuità, è inevitabile”.Siatene certi – continua il capitano – disputeremo una partita di grande spessore, perché quando siamo sotto pressione diamo sempre il massimo.  Noi vogliamo i tre punti e questa è la partita adatta per dimostrare il nostro valore”.