Turismo religioso, il Goleto fa il pienone nei giorni di Pasqua e Pasquetta

152

di Francesco Aufiero

SANT’ANGELO DEI LOMBARDI – Folla delle grandi occasioni all’Abbazia del Goleto nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

Tanti i turisti accolti dalla Pro Loco Alta Irpinia di Sant’Angelo dei Lombardi, che ha curato l’accoglienza, l’assistenza e un interessante info–point in tutta la zona. Le giornate di Pasqua e Pasquetta per la nostra provincia testimoniano una crescita sempre maggiore di attenzione di turisti verso luoghi qualificati, culturali, siti storici e di riferimento della religiosità popolare.

L’Abbazia del Goleto di San Guglielmo ha costituito un grande richiamo. Le persone in piccoli gruppi, in comitive, in pullman, hanno fatto sosta e hanno voluto ammirare la splendida e mistica Abbazia. La realizzazione della struttura venne avviata da Guglielmo da Vercelli nel XII secolo. Lo stesso Guglielmo qui morì nella notte tra il 24 e il 25 giugno 1142 e il suo corpo venne venerato per alcuni secoli. Alcuni turisti, partendo dal Goleto, hanno voluto conoscere il Centro Storico di Sant’Angelo dei Lombardi con la Cattedrale e la sua Cripta, i Borghi di Rocca San Felice, di Nusco, di Morra De Sanctis, di Conza della Campania con i suoi interessanti scavi archeologici e quello di Quaglietta. Affollatissime le aziende agrituristiche e buoni affari per i laboratori artigianali.