Scampitella, fanno saltare il bancomat ma si danno alla fuga: carabinieri sulle loro tracce

205

SCAMPITELLA – Forse la posizione geografica la rende un bersaglio logisticamente agevole.

E difatti, è la quarta volta in pochi anni che la filiale di Scampitella della Banca Popolare di Novara viene presa di mira da malviventi. Stavolta, però, i ladri non sono riusciti nel loro intento. Come leggiamo dalle colonne de Il Mattino in edicola oggi, infatti, tra sabato e domenica una banda di delinquenti ha fatto saltare in aria il bancomat, senza tuttavia riuscire a sfondare il deposito delle banconote.

Immediato l’allarme e immediato l’arrivo delle pattuglie di carabinieri in servizio nei comuni circostanti. Il denaro era ovviamente al suo posto, mentre i ladri si erano già precipitosamente dati alla macchia. Colpo fallito e, a quanto pare, anche qualche traccia lasciata sul posto. Durante i rilievi effettuati dai carabinieri della Stazione di Trevico, infatti, è stato recuperato un passamontagna e rinvenute alcune tracce di sangue, con ogni probabilità appartenenti a uno dei ladri. Nelle indagini, che sono state ovviamente subito avviate da parte dei carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino, saranno importanti anche le immagini di videosorveglianza che gli inquirenti acquisiranno dal circuito chiuso dello stesso istituto di credito. Pare intanto trattarsi di una banda composta da cinque elementi.

L’origine dei balordi sembra essere pugliese, dal momento che proprio verso la Puglia (che dista pochi chilometri da Scampitella) si è diretta la loro auto, una volta scoperti. Come detto, si tratta della quarta rapina in pochi anni alla filiale di Scampitella della Banca Popolare di Novara. Esattamente un anno fa, a Cerignola fu arrestato un 30enne per un colpo messo a segno nel maggio 2014.