Lacedonia, l’IOS “De Sanctis” fuori con onore: le ragazze a un soffio dalle nazionali di scacchi

221

LACEDONIA – Dove eravamo rimasti? Certo…a un “complimenti ragazzi”, all’espressione del gradimento per la vittoria femminile nella fase provinciale del torneo di scacchi svoltosi a Lacedonia lo scorso 18 marzo e all’incitamento a fare di più nel successivo step, la fase regionale.

E così è arrivata anche quella,  venerdì 8 aprile nella palestra della scuola media di Saviano, in provincia di Napoli. E ci eravamo lasciati con un primo posto nella fase provinciale della rappresentativa femminile dell’IOS “Francesco De Sanctis” di Lacedonia. A distanza di quasi un mese, le ragazze, protagoniste di una nuova ed emozionane avventura, si sono difese bene sulle scacchiere partenopee e hanno portato alto il nome del glorioso istituto di Lacedonia, nonostante questa volta si siano classificate terze.

Potremmo considerarlo un buon piazzamento. Dopotutto, chi non sarebbe d’accordo sul fatto che il terzo gradino del podio sia comunque un risultato soddisfacente, un traguardo notevole, soprattutto se a livello regionale e con 9 scuole partecipanti? Purtroppo, per regolamento, avrebbero accesso alla fase nazionale – che quest’anno si terrà a Sibari, in provincia di Cosenza – solo le prime due classificate di ogni regione. Quel  terzo gradino, dunque, non è bastato alla nostra squadra femminile per raggiungere l’ambita meta nazionale. Grande rammarico per essere arrivate a un soffio dalla seconda classificata. Davvero un peccato perchè  la scalata lacedoniese si ferma qui, a un passo dalle nazionali di scacchi a cui, già anni fa, l’Istituto ha partecipato in trasferta ad Acqui Terme e Montecatini.

Dopo l’urlo di incitamento della volta scorsa, stavolta ci lasciamo andare ad uno di approvazione. Brave, ragazze!