Andretta, documentazione sotto esame. Guglielmo: Poco chiari i tempi della moratoria

205

ANDRETTA – Un grosso punto interrogativo sull’applicazione della moratoria e l’avvio di un’analisi della documentazione fatta pervenire in Comune dalla Freedom Energy, società proponente l’insediamento eolico di quattro torri da 0,6 Mw l’una sul Monte Airola.

Ad annunciare gli sviluppi nella vicenda relativa alla “occupazione eolica” del Monte Airola, il punto più suggestivo e panoramico di Andretta, è il sindaco Giuseppe Guglielmo. “In un colloquio telefonico con il vicegovernatore Fulvio Bonavitacola (firmatario, insieme con Carlo Iannace, dell’emendamento che ha condotto alla moratoria, ndr), è emersa la situazione di limbo in cui anche la Regione verserebbe. Il governo centrale – prosegue Guglielmo – ha infatti sessanta giorni di tempo per individuare eventuali profili di illegittimità della legge e dunque inoltrare ricorso”.

Nel frattempo, l’Ufficio tecnico comunale è tornato a lavorare a pieno regime, e già ieri mattina il sindaco, con i dipendenti dell’ufficio, ha cominciato “una’analisi minuziosa e attenta” della documentazione presente in Comune e relativa alla realizzazione dell’insediamento eolico. Sotto esame, dunque, i permessi per l’inizio dei lavori. Il cantiere, intanto, ieri è rimasto chiuso, nessun operaio e nessun mezzo si è presentato. Ancora non è chiaro, però, se ciò sia dovuto al fatto che i lavori siano già terminati o ad altre ragioni tuttora poco chiare.

Nel frattempo, la minoranza del consiglio comunale ha presentato una richiesta per l’implementazione dell’attività amministrativa, e tra i vari punti all’ordine del giorno è stata inserita la convocazione di un consiglio ad horas da tenersi sull’area interessata dai lavori di realizzazione delle quattro torri di minieolico.