Eventi Lette-rari, sabato si comincia con l’opera della Soldo su Mariateresa Di Lascia

164

ARIANO IRPINO – “Eventi lette-rari” si avvicina a grandi falcate. Sabato 7 maggio prenderà infatti il via la serie di tre appuntamenti culturali (uno ogni sabato, fino al 21 maggio) messa in piedi da X5G, società di comunicazione di Ariano Irpino, in collaborazione con il Comune di Ariano Irpino e con il supporto mediatico della nostra testata.

Ad ospitare questi momenti culturali e di confronto per affrontare i temi di più scottante attualità sarà la Sala conferenze del Museo civico e della Ceramica della città del Tricolle.

Si parte sabato 7 maggio: dopo l’apertura dei lavori da parte di Michele Zizza, giornalista, si terrà la presentazione di “Un vuoto dove passa ogni cosa. Interventi, articoli, lettere, racconti di Mariateresa Di Lascia” (Edizioni dell’Asino), a cura di Antonella Soldo, collaboratrice parlamentare e membro della direzione nazionale dei Radicali Italiani. Moderati da Flavia Squarcio, giornalista, collaboratrice del settimanale “Credere”, di “Mondo e Missione” e di Cittadiariano.it, interverranno il regista Sandro Dionisio e la scrittrice Emanuela Sica.

La prima di "Un vuoto dove passa ogni cosa", di Antonella Soldo
La prima di “Un vuoto dove passa ogni cosa”, di Antonella Soldo

Il libro, con la prefazione di Goffredo Fofi, raccoglie una importantissima mole di materiale redatto da Mariateresa Di Lascia, politica e scrittrice originaria di Rocchetta Sant’Antonio, in provincia di Foggia, vincitrice nel 1995 del Premio Strega postumo con il suo Passaggio in ombra. Dirigente del Partito radicale, di cui inizia a far parte sin dal 1975, ricopre anche la carica di vicesegretario nel 1982. Ecologia, medicina, giustizia: questi i temi maggiormente presenti nei suoi scritti. Coordina la battaglia ambientalista del dopo-Chernobyl e fonda, con Sergio D’Elia, l’associazione “Nessuno tocchi Caino”, che si batte contro la pena di morte. Un tumore la porta via il 10 settembre 1994, e un anno dopo il suo romanzo Passaggio in ombra vince il Premio Strega. Il volume della Soldo raccoglie interventi politici, interviste, lettere e articoli scritti da Mariateresa Di Lascia negli anni tra il 1981 e il 1994, uno dei periodi più intensi della vita del Partito radicale, impegnato su fronti diversi: dall’antimilitarismo alla battaglia contro lo sterminio per fame, dall’antiproibizionismo alla costruzione di una patria europea.

Antonella Soldo (1986) è una giovane originaria di Rocchetta Sant’Antonio, in provincia di Foggia. Collaboratrice parlamentare, è membro della direzione nazionale dei Radicali Italiani. Grande appassionata di Mariateresa Di Lascia, con cui condivide le origini, ne ha raccolto e analizzato scritti, interventi e articoli dai quali traspare una centralità senza riserve dell’individuo e un richiamo costante alla sua responsabilità.

La presentazione di “Un vuoto dove passa ogni cosa” si terrà sabato 7 maggio, alle 18:00, presso la Sala conferenze del Museo civico e della Ceramica di Ariano Irpino.

“Eventi Letterari” proseguirà sabato 14 maggio, sempre alle 18, con un vero e proprio “Confronto sulle politiche internazionali”, al quale parteciperanno Mimosa Martini, giornalista, inviata Esteri per il Tg5 e scrittrice, Laura Silvia Battaglia (in collegamento dal Salone del Libro di Torino), giornalista, inviata in Medio Oriente per Rainews24 e Avvenire, e Andrea Covotta, capo servizi parlamentari del Tg2.

Il sabato conclusivo, 21 maggio, invece, sarà la volta del Generale Mario Mori, già comandante del Ros e direttore del Sisde, ad Ariano per parlare del suo libro “Servizi e segreti. Introduzione allo studio dell’intelligence”. Mori sarà accompagnato da Domenico Bonaventura, collaboratore de Il Mattino e direttore responsabile de Lanostravoce.info.