LACEDONIA ’16 | -11. Manifesti fantasma, Libera-Azione all’attacco: Ora basta!

173

LACEDONIA – Manifesti che durano l’arco di qualche minuto. Scritti, affissi e strappati dalle stesse persone che lo avevano redatto. Può accadere anche questo in campagna elettorale Amministrare un paese è cosa seria.

Il manifesto dal titolo “Non c’è due senza tre!”, ideato da Lacedonia In-Comune, era una satira divertente ma forse oltre i limiti. Al punto che, dopo averli incollati ai muri, gli stessi autori li hanno velocemente strappati. La ragione l’ha concessa lo stesso candidato a sindaco, Gerardo Palladino, sulla propria pagina Fb.

Intanto, l’accaduto ha portato Libera-Azione a scrivere un nuovo comunicato, dal titolo “Amministrare un paese è cosa seria”. Lo riportiamo integralmente.

Dietro le porte di ogni casa di Lacedonia c’è gente per bene che aspetta proposte e risposte ai suoi problemi. Gente disoccupata, anziani, malati, giovani che meritano rispetto e hanno bisogno di interlocutori seri. Dopo i manifesti offensivi finti-ironici e altri allusivi, ispirati liberamente alle poesie di Totò, ora siamo in presenza di manifesti fantasma (apparsi e scomparsi in pochi minuti), ispirati alla Gazzetta dello Sport!

“Purtroppo li abbiamo tolti perché necessitavano dell’approvazione dei nostri legali”!!

Così ha scritto su un post il candidato sindaco della lista n. 1 Gerardo Palladino:

Palladino manifesti

Ma ci rendiamo conto dove ci sta portando questa campagna elettorale?

Il manifesto apparso e scomparso nel pomeriggio di ieri
Il manifesto apparso e scomparso nel pomeriggio di ieri

Dopo il comizio di Pennacchio che sarà ricordato nei secoli per le sue offese personali ad ogni componente della lista n. 2 Libera-Azione, il candidato “sindaco senza programma” della lista n.1, che ne ha uno per gentile concessione di Rocco Pignatiello, ha bisogno del supporto dei suoi legali finanche per scrivere un manifesto elettorale, a dimostrazione che l’unica volontà è di lanciare illazioni, accuse, congetture che si fermino però un attimo prima di sfociare in conseguenze penali.

Non spenderemo una sola parola in più per rispondere a tutto questo. Perciò da oggi diciamo BASTA !!!

“Non ti curar di lor, ma guarda e passa”.

25 maggio 2016 LIBERA-AZIONE