Minieolico ad Aquilonia, i comitati: Deve occuparsene la Regione

149

AQUILONIA – Dopo alcune settimane di silenzio, torna la vicenda del minieolico ad Aquilonia.

Al centro, la lotta del coordinamento dei comitati dell’Alta Irpinia e dell’amministrazione comunale, che avversano duramente la realizzazione di nove progetti di minieolico (ciascuno da una torre) in località Accinta, ad opera della D’Agostino Costruzioni Generali S.r.l. Le conferenze di servizio convocate stamane presso il Comune di Aquilonia sono state annullate e rinviate al 1° luglio prossimo. Di seguito, il comunicato stampa integrale diramato proprio dal coordinamento dei comitati.

La conferenza di servizi indetta per oggi 20 giugno 2016 con oggetto le 9 installazioni eoliche in Contrada Accinta è stata ANNULLATA e rinviata al giorno 1 luglio 2016 in ragione delle osservazioni-diffida recapitate al Comune di Aquilonia dall’avvocato Nicola Cicchetti, assunto come legale rappresentate dal Comitato per la difesa del paesaggio alt’irpino.

Il comitato ha inteso dare supporto e forza alle azioni di contrasto già annunciate e intraprese dalla attuale Amministrazione che pure si è dotata del suo legale rappresentante a che si scongiuri l’installazione di 9 aerogeneratori in contrada Accinta ad Aquilonia, uno dei luoghi più alti e panoramici del nostro territorio.

Il contenuto delle osservazioni presentate stimola l’amministrazione istruente alla verifica della compatibilità delle vigenti leggi in materia con il procedimento istruito che, a parere dei Comitati e dello stesso avvocato Cicchetti, dovrebbe, se fossero riscontrate le osservazioni proposte, passare di competenza agli uffici regionali, trattandosi secondo il nostro punto di vista di vero e proprio parco eolico (anche se realizzato da generatori di potenza inferiore ai 60kw) che noi computiamo, da quanto è dato conoscere, in 540kw.
Il contributo del nostro Comitato alla battaglia in difesa del nostro paesaggio e per il rispetto delle regole è finalizzato alla sola tutela del nostro patrimonio più grande: IL PAESAGGIO – tutelato dall’art. 9 della nostra COSTITUZIONE.

Il Comune di Aquilonia
Il Comune di Aquilonia

Il sostegno economico a questa iniziativa civica perviene da fondi derivanti da autotassazione e anche dal contributo di due associazioni politico-culturali locali: Aquilonia nel Cuore ed Aquilonia Popolare che hanno voluto contribuire sia economicamente che formalmente all’iniziativa assieme a professionisti locali che non mancano in queste ore di far pervenire il loro sostegno morale e finanziario. Crediamo di avere dato un contributo concreto alla causa da tutti abbracciata a supporto anche dell’azione amministrativa pure annunciata dal nostro sindaco e che siamo certi non tarderà a concretizzarsi. L’unione fa la forza, gli obiettivi sono comuni, le strategie differenti. Attendiamo fiduciosi i risvolti di questa vicenda convinti di aver suggerito l’unica via possibile perseguibile in merito alle installazioni su contrada Accinta: rinviare tutto l’incartamento agli organi regionali competenti.

I nostri ringraziamenti all’avvocato Cicchetti che ha voluto sostenerci legalmente in questa difesa ambientale.