Moscati, sospetto caso di Tbc: è un profugo del centro di Rotondi

73

AVELLINO – Sospetta tubercolosi. E’ questo il caso di un rifugiato del campo profughi di Campizze, a Rotondi, ora ricoverato al Moscati di Avellino.

L’uomo, un africano, è arrivato martedì sera al nosocomio del capoluogo avellinese: presentava tosse forte, febbre alta e dolori al petto. Appena giunto in ospedale, gli sono stati effettuati tutti gli esami che vengono di solito condotti in questi casi. Analisi e accertamenti necessari a chiarire la situazione.

Mentre nel centro di Rotondi sono partite delle verifiche per fare luce su eventuali altri casi similari, la Asl ha immediatamente attivato il protocollo di prevenzione, anche su richiesta del sindaco Antonio Russo. L’uomo, intanto, è in attesa di essere sottoposto al test di Mantoux, che sarà effettuato martedì prossimo e che dopo 72 ore chiarirà definitivamente il suo stato di salute.