Ariano, Biogem: oggi il decennale della fondazione

257

di Francesco Aufiero

ARIANO IRPINO – Nella giornata di oggi sarà celebrato il decennale della fondazione Biogem, polo di eccellenza per la ricerca genetica sito nella Città del Tricolle.

Il programma della giornata prevede l’inaugurazione della Residenza per studenti e ricercatori in Via Umberto I alle 16,30, poi, a seguire, alle ore 17:30, presso Biogem, l’inaugurazione del Museo di Storia della Terra e della Vita “Biogeo”.

Biogem ad Ariano Irpino nacque dieci anni fa, imponendosi subito come polo di eccellenza per la ricerca genetica. Nel tempo ha selezionato brevetti e scoperte scientifiche di grande rilevanza, intrecciando relazioni con industria farmaceutica, università e altri centri di ricerca, anche all’estero e autofinanzia i due terzi delle sue attività.

Tra le scoperte che danno più lustro al polo di Ariano Irpino c’è stata l’identificazione di un nuovo gene corresponsabile del tumore al polmone, lo sviluppo di un algoritmo per l’individuazione di geni alterati nel cancro, la dimostrazione, per la prima volta nel mondo, delle basi genetiche di patologie della tiroide. Nel polo è stato costruito anche un grande stabulario, la vasca per allevare e studiare i topi,  che ancora oggi rappresenta uno dei fiori all’occhiello del polo.

La Biogem nacque però come società consortile, a cui sin dall’inizio parteciparono Cnr, Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, Università Federico II, Bicocca, Università del Sannio, fondazione Neuromed di Pozzilli, fondazione Sdn di Napoli, Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, Camera di Commercio di Avellino.

Con gli anni si sono differenziati tre rami di attività: ricerca biomedica su patologie umane attraverso modelli animali; formazione (avvia anche un Corso di Laurea Magistrale in Scienza delle Tecnologie genetiche che è unico in Italia); service per aziende e centri di ricerca.

Interverranno alle celebrazioni del decennale dell’azienda Ortensio Zecchino, presidente Biogem, Domenico Gambacorta, Presidente Provincia di Avellino e sindaco di Ariano, Giuliana D’Addezio, coordinatrice Laboratorio divulgazione scientifica e a attività museale, Mario De Felice, direttore IEOS – CNR Napoli, già Direttore Scientifico Biogem, Valeria Fascione, assessore Regionale della Campania Internazionalizzazione, Start up, Innovazione.