Sisma Centro Italia, Foti: La memoria indietro di 36 anni, pronti a partire tecnici comunali

144

AVELLINO – Il sisma di stanotte ha colpito profondamente l’animo dell’Irpinia, dove la ferita del disastro del 1980 è ancora profonda e aperta.

Il sindaco della città capoluogo, Paolo Foti, ha voluto esprimere il suo stato d’animo attraverso un comunicato che riportiamo integralmente.

Il terremoto che ha colpito le popolazioni del centro Italia nella notte mi addolora fortemente. Le immagini dei crolli, delle macerie, del dolore delle popolazioni diffuse dalle tv nazionali da inizio mattinata hanno portato il mio pensiero alla stessa tragedia vissuta dalle nostre popolazioni 36 anni fa. Esprimo pertanto, a nome dell’Amministrazione comunale di Avellino e di tutta la comunità, la solidarietà e la vicinanza ai territori e alle famiglie delle vittime. Ho già verificato con la Giunta la possibilità di inviare degli aiuti di vario genere alle comunità colpite. In particolare abbiamo comunicato alla Protezione Civile Nazionale la disponibilità di inviare, sotto la direzione dell’Assessore alla Protezione Civile Ing. Costantino Preziosi, una squadra di tecnici comunali abilitati per le verifiche sismiche.