Gesualdo, l’assessore Solomita promuove due serate all’insegna della cucina pakistana

144

di Francesco Aufiero

GESUALDO – Giovedì 25 e venerdì 26 agosto presso le Terrazze Palazzo Mattioli, a Gesualdo, ci saranno due serate all’insegna della cucina Pakistana.

A preparare i piatti saranno i rifugiati politici pakistani che attualmente vivono a Paternopoli presso “La casa del contadino”, un centro d’accoglienza inaugurato lo scorso febbraio dal vescovo Marino. L’iniziativa è stata voluta dal Comune di Gesualdo ed in particolare dall’assessore alle politiche sociali Luigia Solomita, in collaborazione con  l’associazione Agorà .

L’assessore Solomita così motiva le ragioni del suo impegno: “L’obiettivo è quello di riunire cittadini, associazioni e cooperative promuovendo l’integrazione sul nostro territorio di persone costrette ad abbandonare i paesi di provenienza a causa di guerre e persecuzioni. Il punto cardine da cui è partita l’idea di questa cena è la definizione del termine integrazione che, nelle politiche sociali, indica l’insieme di processi sociali e culturali che rendono l’individuo membro di una società: questo è l’obiettivo che ci siamo prefissi per questo evento”. Per noi irpini stare a tavola con amici e parenti ha un’importanza rilevante e, questa cena può  essere un modo attraverso cui si può avvicinare culture diverse utilizzando uno dei sensi più sviluppati: il gusto”.

L’assessore Solomita ha poi sottolineato con soddisfazione che sono aperte le iscrizioni al nuovo Asilo Nido Comunale, un obiettivo per il quale l’amministrazione tutta si è impegnata per offrire un servizio così importante per i concittadini. Con la gara bandita dal Piano Sociale Ambito A1, rientrante nell’ambito dei contributi provenienti dalla Regione Campania, aggiudicataria del servizio è stata la cooperativa Sociale Heidy. I bimbi potranno essere consegnati alle amorevoli cure del personale a cominciare dal prossimo mese. Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi agli uffici comunali.